"...io, ...cresciuto fra i saggi ignoranti di montagna che sapevano Dante a memoria e improvvisavano di poesia, io, tirato su a castagne e ad erba spagna, io, sempre un momento fa campagnolo inurbato, due soldi d'elementari ed uno d'università, ma sempre il pensiero a quel paese mai scordato dove ritrovo anche oggi quattro soldi di civiltà ..." (Addio, F. Guccini)

21 agosto 2010

La povera vedova - 5 -


Sant'Andò, pure se 'na òta  t'hau ruttu lu racciu co 'nu schiaffu, prechè t'eri 'nnabbuscatu a llu Corittu, perdonace e facce sapìne se quillu a lla forestale è gl'urdimu degl'esposti, o se sse  penne sozze continuerau a scarabbocchià e a ffa purgà lla pòra Coccialustra ...e po' famme pure recogghiogne co' quell'anima benedetta che m'aspetta da 'nmpezzu. Tantu a stu paese  tra espostisti, lengue sozze, guardò, schizzati, trombuni, palluni gonfiati e sfighi de lla mirandola (e fermemoce ecco ...) che cazzu ci stemo più a ffane!?